Era la fine della Grande Guerra quando le sorelle Marina e Giuseppina Ceccucci iniziarono, con il valido e geniale aiuto di Adolfo Ginocchietti, marito di Marina, la produzione dei famosi “arazzetti” e “tovaglie perugine” del XIV°, XV° e XVI° secolo.
L'amicizia del Prof. Mariano Rocchi per Gabriele Ceccucci, padre di Marina e Giuseppina, spinse e invogliò le due sorelle a studiare gli originali degli antichi tessuti del XV°-XVI° secolo che erano stati esposti dal collezionista M. Rocchi nel 1907 durante la Mostra di Perugia dell'Antica Arte Umbra, e a realizzarli per il pubblico dell'epoca utilizzando i telai Jacquard.

La bottega d'Arte Ceccucci, con sede a Prepo dal 1970, prosegue pertanto la tradizione familiare: quella delle zie, le sorelle Ceccucci e Ginocchietti che hanno condotto la ditta Tessuti artistici, fondata all'inizio degli anni Venti nella sede di Monteluce a Perugia.

Il vasto campionario di disegni costituisce un patrimonio di grande valore artistico e culturale di cui la ditta è orgogliosa custode. Nel maggio 1996 ha ottenuto la medaglia d'oro del Lavoro e del Progresso Economico della Camera di Commercio di Perugia.





Bottega d'arte Ceccucci - Copyright©2006 - Sito realizzato da RS